Robofilia schiavista: la quarta rivoluzione industriale

30.04.2018

Siamo nati dentro una grande macchina senziente rivoluzionaria che ci ha rubato la vita sin dall'anno 700, con l'inizio della prima rivoluzione industriale. Nel 1970 ci fu la terza rivoluzione industriale e adesso ci troviamo davanti alla quarta rivoluzione industriale. Benvenuto nella vita dopo la quarta rivoluzione industriale, dove tutti gli oggetti che usi quotidianamente sono personalizzati e in continuo contatto. Tutto è connesso per il tuo bene. Ti controllano e ti danno gli ordini da eseguire ogni attimo della tua vita. Non devi più pensare a nulla, il tuo smartphone saprà benissimo come programmare i tuoi sogni. E' tutto solo per il tuo bene, ti garantisce l'immortalità e una salute eterna a condizione che metterai al mondo solo figli di marca Google. Se siete veramente svegli avete capito che stiamo parlando dell'anno 2011.

La quarta rivoluzione industriale, più comunemente conosciuta come "Industria 4.0" deve il suo nome ad un'iniziativa del 2011 guidata da uomini d'affari, politici ed accademici, che hanno l'obiettivo di aumentare la competitività delle industrie manifatturiere della Germania attraverso la crescente integrazione di "sistemi cyber-fisici" [cyber-physical systems], o CPS, nei processi industriali.

Le soluzioni per l'Industria 4.0

Dunque l'amore per la robofilia sta crescendo a livello mondiale. Il nostro matrimonio con le macchine si rafforza di giorno in giorno da più di 1320 anni. Ora che effettivamente l'industria ha deciso di produrre tutti i prodotti psicotronicamente a tempo reale, ogni cosa sarà creata quando la pensiamo o quando la sogniamo. Proprio perché siamo connessi al tutto e nell'ovunque contemporaneamente.

PALAZZO CHIGI - Presentazione del Piano nazionale Industria 4.0 (21/09/2016)

In concreto parliamo di un circolo vizioso assurdo, dominante e globale. Anche se i nostri pensieri sono solo stupidi incubi, la macchina senziente produce automaticamente merda per noi. E noi la mangiamo con grande piacere.

DETTO IN PAROLE POVERE

SE VI INTERESSANO ALTRI ARTICOLI SUL GENERE DI ATTUALITA' E CRONACA ... SEGUITE IL LINK CON UN CLIC, SULL' IMMAGINE QUI SOTTO