BLOG DEI NUOVI ARTICOLI

02.05.2018

TROVERETE MOLTI SITI E PAGINE ONLINE A MIO NOME, E QUI SU QUESTO BLOG, DEDICHERO' ALCUNI ARTICOLI ANTICENSURA, PRESI DALLE MIE PUBBLICAZIONI SUL GIORNALE ONLINE, <BOMGABIU'>. ( DOVE TROVERETE UNA 70ina DI ARTICOLI A TEMA )

Robofilia genocida. Recinti del pensiero e prigioni della mente. Le industrie multinazionali hanno privatizzato l'intero pianeta molti anni fa, creando un allevamento di ibridi umani.

Robofilia genocida. La cronaca attuale è perfida più che mai. Da più di 100 anni il pericolo più grande è la Robofilia genocida eugenetica creata tramite la privatizzazione e l'industrializzazione del nostro pianeta. Nonché tramite la nostra salute, emotiva, fisica e mentale che viene avvelenata con l'acqua che beviamo, l'aria che respiriamo ed i generi alimentari che mangiamo. Ci curiamo con false medicine chimiche che sono state create ad hoc per avvelenarci ed ucciderci. Senza parlare della stampa censurata (dei media mainsdream di regime mondiale) che ci nasconde i veri fatti della nostra esistenza industriale. Oggi in questo articolo lasciamo parlare la morale di coraggio civile di un generale dei carabinieri italiano che vi spiega come stanno veramente le cose.

Il generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo intervistato in pubblico da Emiliano Babilonia.

Come avrete già letto negli articoli precedenti sulla Robofilia, le industrie multinazionali avendo privatizzato l'intero pianeta molti anni fa, hanno creato un allevamento di ibridi umani.

Ci coltivano come patate per nutrirsi della nostra energia vitale. E per fare in modo che le patate non diventino selvatiche e sopratutto troppe, con l'eugenetica della Robofilia genocida neoinquisitoria vengono purificati i campi di concentramento nella nostra società. Chiamiamoli pure campi di sterminio con metodi come avete visto nel video qui sopra.

Viviamo in questa coltivazione controllata di campi in agricoltura. In zone di terra destinate alla coltivazione o all'uso del recinto per il bestiame, che siamo proprio noi, nel nostro quotidiano. Mi riferisco sopratutto a recinti del pensiero e alle prigioni per la mente. Le nostre scuole sono falsificate da secoli. Siamo schiavi di una scuola falsa. Si sono persi nella truffa e nelle bugie. Tutto questo facendo finta che dicano la verità. Ma effettivamente viviamo in un epoca di Robofilia genocida. In altri termini siamo parte di una grande fabbrica multinazionale millenaria che ci divora e ci usa come nutrimento. Vere e proprie allegorie?

Come sempre vi ispiro a fare le vostre proprie ricerche, ad usare il vostro libero arbitrio e ad osservare la nostra provenienza. Chi siamo e da dove veniamo? Osservando e cercando i pezzi del puzzle, avrete il quadro intero con tutta la sua complessità, ma efficace quanto la capacità di memoria di un bio-programma Robofilico, chiamato DNA che come la memoria del vostro cellulare, contiene effettivamente tutta la storia della razza terrestre. E senza sforzare nessuno a lavorare coscientemente su se stesso, tanto di cappello a chi di nobile spirito ottiene la propria grazia interiore di reminiscenze personali.

Qui vi lascio per oggi e passo la parola a Adriano Olivetti, che aveva ben capito la Robofilia genocida. ( vedi vignetta in cima alla pagina )